Lavare bene frutta e verdura prima del consumo è cosa buona e giusta.  La regola vale sia per quella acquistata al supermercato, sia per quella proveniente dal nostro orto, in quanto anche la terra e lo sporco non sono proprio buoni da mangiare! Germi e batteri sono in agguato, ed è bene eliminarli. Non parliamo poi dei pesticidi e di chissà cos’altro viene usato per fare diventare le mele che comperiamo belle e lucide, i pomodori perfetti ed invitanti, i peperoni che sembrano doppati da tanto grandi che sono… e così via. Peccato sia tutta apparenza. Chi, come me, ha l’immensa fortuna di raccogliere la verdura o la frutta dal proprio orto sa di cosa parlo. Ecco perchè è importante lavare tutto accuratamente prima di mangiarlo.

                                                    appetite-1239060_640                                                                           

La prima regola, ovviamente, è quella di lavare bene ogni cosa sotto l’acqua corrente. Per molti è sufficiente così; un discorso più approfondito va fatto per le donne in gravidanza che non hanno passato la toxoplasmosi. Ho letto in giro per il web che molti dottori consigliano di lavare frutta e verdura con l’amuchina… ma io dico… laviamo via i pesticidi per ingerire candeggina con cui laviamo il pavimento? Qualche residuo rimarrà sempre… meglio utilizzare il bicarbonato di sodio.

ll bicarbonato è un sale di sodio che ha proprietà sbiancanti e germicida. In effetti il bicarbonato non è un vero disinfettante, ma inibisce la crescita di virus e batteri perchè è una sostanza basica, mentre i germi prolificano in ambiente acido. Il toxoplasma invece è uno protozoo che neanche l’amuchina è in grado di sconfiggere, e inoltre contiene molte sostanze chimiche. Quindi a questo punto meglio ricorrere a rimedi naturali.

Io personalmente utilizzo ormai da diverso tempo un detergente naturale ecologico che mi sento di consigliare: Biolady.

                                                                        bio

Oltre ad allontanare i parassiti e gli insetti dalle piante, garantisce un ottimo raccolto che dura più a lungo e, avendo superato l’analisi dei NAS che ha constatato la totale assenza di veleni e sostanze tossiche, si può utilizzare diluito con acqua direttamente su frutta e verdura.

Prima lavo bene frutta e verdura, poi qualche spruzzata di Biolady, strofino bene con le mani e risciaquo. E così mi sento più tranquilla, perchè so che non sto ingerendo residui di sostanze chimiche… vi sembra poco??

Composizione: (Regolamento 648/2004 CE): Acqua (99,85%) Tensioattivi non ionici-cationici inf.5% – Essenze profumate a base di Menta, Pino, Vaniglia, Tarocco, Zagara, Eucalipto, (Linalool, Limonene, Citral , Geraniol, Coumarin )

Il costo è di € 15,00 di 1 litro, con cui, diluendolo, si ottengono 3 litri. A me dura tantissimo e vi assicuro che ne vale la pena in quanto è un prodotto dai molteplici usi! Ne ho già parlato qui: lapolly.com/collaborazione-cercosano-biolady/ e lapolly.com/biolady-nostri-amici-pelosetti/

Per maggiori informazioni o per acquistare Biolady vi lascio il link del sito ufficiale: www.cercosano.it

A presto, Polly.

                                                                                  head-cercosano

La Polly
Seguimi!

La Polly

Anna, 30 anni, mamma di Oliver.
Buona forchetta, da piccola volevo fare la parrucchiera, l’estetista, la disegnatrice di fumetti, la cantante, la ballerina, l’attrice, la psicologa, la velina e la scrittrice. Oggi sono impiegata contabile.
Innamorata del mondo handmade, adoro le sigle di Cristina d’Avena ma ascolto volentieri anche i Metallica. E sogno di cantare “Dancing Queen” in un musical dedicato agli Abba.
Colleziono film, serie tv, libri ed e-book. Tutti rigidamente catalogati in ordine alfabetico. Un po’ fissata con l’ordine nel pc, chiavette, hard-disk… Poi vabbè… Il letto lo faccio di tanto in tanto…
Adoro leggere, scrivere, sperimentare, azzardare, curiosare ed imparare.E sentirmi figa se poi riesco ad insegnarlo a qualcuno.
La Polly
Seguimi!

Latest posts by La Polly (see all)