Non è un budino e non è una crema. Ho pensato a svariati nomi da dare a questo dessert, ma nonostante la mia fantasia a volte perspicace, so solo dirvi cosa NON è… e, per l’appunto, la cosa migliore che mi è venuta in mente è “Non chiamatemi budino“! Non giudicatelo dal nome poverino… saprà stupirvi!

Ingredienti:

  • 2,5 cucchiai di cacao amaro
  • 2,5 cucchiai di zucchero semolato
  • 1 bustina di preparato per crème caramel
  • 500 ml di panna fresca
  • caramello q.b.

 

Procedimento:

In una pentola antiaderente mettere insieme il cacao amaro, lo zucchero e la bustina di crème caramel (quelle della Cameo o di S.Martino vanno benissimo) e mescolare.

Aggiungere a filo la panna continuando a mescolare per evitare che si formino dei grumi.

                                                               picsart_03-13-11-58-50-1024x576

Quando il tutto è amalgamato mettere la pentola sul fuoco e portare ad ebollizione, continuando a mescolare.

Ad un certo punto lo strato superficiale di colore chiaro si amalgama con quello più scuro sottostante: la crema inizia ad addensarsi ed è pronta per essere travasata.

Io con queste dosi ho riempito 12 mini coppette, ma potete usare degli stampi oppure anche una semplice coppa: qualsiasi cosa usiate prima di versare il “Non chiamatemi budino” (…hihihihi!!!) metteteci un pò di caramello (quello della Fabbri in topper va più che bene). L’abbinamento è favoloso.

 

             img_20160313_235227-1024x589

Ringrazio la mia collega Antonella per la ricetta!

Ovviamente per una buona riuscita del dessert usate solo cacao di buona qualità. Io e lei (ma siamo entrambe matte) ce lo siamo fatto spedire da una cioccolateria artigianale 😉

                                                                          picsart_03-14-01-23-26-823x1024

Se replicherete la ricetta fatemi sapere cosa ne pensate!

xoxo, Polly.

La Polly
Seguimi!

La Polly

Anna, 30 anni, mamma di Oliver.
Buona forchetta, da piccola volevo fare la parrucchiera, l’estetista, la disegnatrice di fumetti, la cantante, la ballerina, l’attrice, la psicologa, la velina e la scrittrice. Oggi sono impiegata contabile.
Innamorata del mondo handmade, adoro le sigle di Cristina d’Avena ma ascolto volentieri anche i Metallica. E sogno di cantare “Dancing Queen” in un musical dedicato agli Abba.
Colleziono film, serie tv, libri ed e-book. Tutti rigidamente catalogati in ordine alfabetico. Un po’ fissata con l’ordine nel pc, chiavette, hard-disk… Poi vabbè… Il letto lo faccio di tanto in tanto…
Adoro leggere, scrivere, sperimentare, azzardare, curiosare ed imparare.E sentirmi figa se poi riesco ad insegnarlo a qualcuno.
La Polly
Seguimi!

Latest posts by La Polly (see all)