Oggi parliamo di un tema molto discusso: le nanne dei bimbi (… e delle mamme!)

C’è il bimbo abituato a dormire da subito nel suo lettino, e quello che proprio non ne vuole sapere e vuole la mamma accanto. C’è anche quello che scambia il giorno per la notte e che di dormire non c’è verso. Quello con il sonno leggero, quello che non si sveglia manco con l’ aspirapolvere accesa. Quello che si sveglia 30 volte per la poppata, quello che gli basta il ciuccio per dormire una notte filata. Quello che si dimena in continuazione e quello che che ti viene il dubbio se respira ancora e vai lì con l’orecchio a sentire il respiro o con la luce del cellulare per vedere se muove addome.

E poi ci sono le mamme… (CONTINUA SU THEWOMOMS):

Le nanne dei bambini ( e dei genitori) esiste una regola ?

 

 

La Polly
Seguimi!

La Polly

Anna, 30 anni, mamma di Oliver.
Buona forchetta, da piccola volevo fare la parrucchiera, l’estetista, la disegnatrice di fumetti, la cantante, la ballerina, l’attrice, la psicologa, la velina e la scrittrice. Oggi sono impiegata contabile.
Innamorata del mondo handmade, adoro le sigle di Cristina d’Avena ma ascolto volentieri anche i Metallica. E sogno di cantare “Dancing Queen” in un musical dedicato agli Abba.
Colleziono film, serie tv, libri ed e-book. Tutti rigidamente catalogati in ordine alfabetico. Un po’ fissata con l’ordine nel pc, chiavette, hard-disk… Poi vabbè… Il letto lo faccio di tanto in tanto…
Adoro leggere, scrivere, sperimentare, azzardare, curiosare ed imparare.E sentirmi figa se poi riesco ad insegnarlo a qualcuno.
La Polly
Seguimi!